narrow screenwide screen
RSS News
 

News

Il 2010 sarebbe dovuto essere l’anno del passaggio definitivo a ipv6, ma sempre che bisognerà attendere ancora due anni circa. Secondo la IANA, Internet Assigned Numbers Authority, con l’attuale richiesta di classi ci può andare avanti fino alla fine del 2011. Nonostante siano in molti a spingere per un passaggio a ipv6 e tutti i sistemi operativi siano pronti pochissimi provider si stanno muovendo. Arin, inoltre, è riuscita anche a riprendere il controllo di alcune allocazioni non utilizzate da alcune organizzazioni e questo potrebbe far slittare ancora un po’ la fine degli indirizzi ipv4.Nonostante questo Curran, presidente e ceo di ARIN, era al Ces per spingere le azienda ad aggiornare i loro prodotti per il passaggio ad ipv6. Un passaggio che in Asia, soprattutto in Giappone, è praticamente già realtà e dove persino le tv supportano ipv6.

Articolo: http://www.ossblog.it/post/5604/ipv6-il-2010-purtroppo-non-sara-il-suo-anno
Autore: Lpt on fire!
Origine: www.ossblog.it

Nell’attuale clima di incertezza economica, le aziende dovrebbero optare per una ridefinizione delle architetture IT che punti a portarle fuori dalla crisi ponendo le basi per un “upgrade” in termini di competitività. Anche la Commissione Europea si è espressa a riguardo con un proprio rapporto, in linea con un trend secondo cui, in realtà (come dimostrato dai recenti dati Istat), già nell’arco degli ultimi due anni l’adozione di tecnologie IT ha interessato molte aziende italiane, indipendentemente dalla loro dimensione.

Articolo completo: http://blog.pmi.it/05/01/2010/it-service-management-per-traghettare-le-pmi-oltre-la-crisi
Autore: Mario Massarotti
Origine: blog.pmi.it

Intel ha ufficialmente introdotto sul mercato quasi una ventina di nuovi processori Core i, tutti basati sulla nuova architettura CPU+GPU Westmere. Anticipando di pochi giorni l'apertura del CES 2009 di Las Vegas, nelle scorse ore Intel ha ufficialmente lanciato le sue nuove CPU per notebook e desktop basate sull'architettura Westmere, evoluzione a 32 nanometri di Nehalem.

Articolo completo: http://punto-informatico.it/2780049/PI/News/intel-lancia-17-nuovi-core-i7-i5-i3.aspx
Autore: Alessandro Del Rosso
Origine: punto-informatico.it

L'algoritmo di protezione della maggioranza delle comunicazioni mobili mondiali è saltato. Ancora una volta. Gli hackers promettono intercettazioni per tutti nel giro di pochi mesi. L'algoritmo incriminato si chiama A5/1, è a 64 bit ed è considerato obsoleto in relazione al più recente A5/3 a 128 bit (impiegato sui network 3G). L'algoritmo A5/1, che rappresenta solo una parte dei meccanismi di protezione delle chiamate GSM (essendo la seconda caratterizzata dall'offuscamento dei pacchetti di dati su frequenze differenti), è stato attaccato con successo grazie all'impiego di una rainbow table da 2 Terabyte.

Articolo completo: http://punto-informatico.it/2780118/PI/News/gsm-crack-che-fa-discutere.aspx
Autore: Alfonso Maruccia
Origine: punto-informatico.it

Phoronix ha da poco pubblicato una serie di test per confrontare le performance dei kernel a 32-bit, 32-bit PAE e 64-bit di Ubuntu 9.10. Significativi incrementi di prestazioni sono stati apprezzati sui kernel a 64-bit. La conclusione finale porta a pensare che ove non strettamente necessario (per motivi di compatibilità hardware o software) siano da preferire i kernel a 64-bit.

Articolo completo: http://www.phoronix.com/vr.php?view=14477
Autore: Michael Larabel
Origine: www.phoronix.com

Backupify è un servizio online per il backup dei dati – come suggerisce il nome stesso – che supporta un numero incredibile di servizi: tra questi spiccano Facebook e WordPress, ma anche Flickr e Twitter. Organizzare il proprio lifestreaming e già difficile di per sé e ancora più arduo può risultare il mantenimento di una copia dei contenuti pubblicati: Backupify consente di crearne snapshot settimanali e/o mensili.

Entro il 31 gennaio 2010 la creazione di nuovi account consente di registrare un profilo gratuito e illimitato per sempre: non c’è alcuna “fregatura”, perché semplicemente dopo quella data saranno introdotte ulteriori feature a pagamento — anche senza le quali il servizio resta ottimo. Le funzionalità già erogate resteranno gratis anche dal febbraio prossimo.

Le piattaforme che considero più importanti (come citavo in apertura) di cui si può ottenere un backup con Backupify sono appunto Facebook e WordPress: il primo perché non consente di salvare le foto inviate alla stessa risoluzione di upload – tanto per fare un esempio – e il secondo perché è fondamentale mantenere salvataggi periodici di file e database del proprio blog. Per il CMS è disponibile un plugin apposito e in generale per tutti i servizi si può configurare una notifica via e-mail dei backup effettuati.

Articolo: http://www.downloadblog.it/post/11551/backupify-regala-account-gratuiti-fino-al-31-gennaio
Autore: fedmor
Origine: www.downloadblog.it

E’ stato pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 278 del 28 novembre scorso il decreto del 23 luglio 2009 a firma del Ministero dello Sviluppo Economico, che prevede l’istituzione di un nuovo regime di aiuto per Start-up (nella forma di contributi in conto impianti, contributi in conto interessi, finanziamenti agevolati o garanzie) in favore di investimenti produttivi in aree tecnologiche. Il regime mira allo sviluppo di piccole imprese di nuova costituzione (aperte al massimo da 24 mesi), all' industrializzazione dei risultati di ricerca o sviluppo, alla realizzazione di programmi di investimento volti al risparmio energetico e al perseguimento di specifici obiettivi di innovazione, miglioramento competitivo e tutela ambientale ...

Articolo completo: http://blog.pmi.it/21/12/2009/agevolazioni-alle-imprese-per-realizzazione-di-investimenti-produttivi/
Autore: Nicola Santangelo
Origine: blog.pmi.it

La società che ha realizzato EtherPad, un word processor web collaborativo, è stata acquisita da Google lo scorso mese e finalmente sono stati resi disponibili i sorgenti sotto licenza Apache 2.0. Gli sviluppatori del team verranno integrati all’interno del gruppo che lavora a Google Wave, mentre il sito prima o poi verrà chiuso. Potete trovare i sorgenti su Google Code. Questa di Google è sicuramente una scelta a cui non si assiste spesso. Ha speso 10 milioni di dollari per comprare un’azienda, rilasciare i sorgenti del progetto e portare al proprio interno gli sviluppatori.

Autore: Lpt on fire!
Origine: www.ossblog.it
Link: http://www.ossblog.it/post/5523/etherpad-google-acquista-e-rilascia-i-sorgenti


Perchè Sceglierci

• Per liberare l’ impresa dai vincoli commerciali / progettuali del software proprietario
• Per snellire i processi gestionali e condividere efficacemente le conoscenze interne
• Per essere più agili e veloci rispetto ai rapidi cambiamenti del mercato
• Per rendere più facile ed efficiente il lavoro umano
• Soluzioni concrete a costi contenuti, analisi, supporto e formazione

Contattaci

Tel. (+39) 377 2051 777


info@impreseleonardo.it
impreseleonardo.it/contatti